Crea sito
Logo I Patrini Malnate

AIBXC 2017 al Patrini anche la’tto conclusivo della stagione

Articolo di Matteo Comi per Baseballmania 

 

Atto conclusivo della stagione agonistica ricco di spunti per il 2017 del Baseball per ciechi. Il 7 e l’8 Ottobre, come tradizione il diamante Leoni di Casteldebole ha ospitato una due giorni di Baseball A. I. B. X. C. Nella quale si sono incrociati presente, passato e futuro di questo sport tra giocatori all’ultimo atto della carriera sportiva e altri di ritorno in questo mondo dalle emozioni uniche.

La manifestazione era intitolata all’arbitro Maurizio Pavarotti recentemente scomparso ma negli pilastro di questo movimento sportivo.

Al torneo partecipavano 8 squadre sulle 9 attualmente iscritte al campionato, non presenti i Tigers Cagliari per problematiche logistiche. A queste si aggiungevano due neonate realtà alla loro prima partecipazione ufficiale: gli Umbria Redskins e i Thurpos U. I. C. I. Cagliari. La formula prevedeva una fase con due gironi all’italiana da cinque squadre ciascuno con partite di sola andata sulla distanza di due inning e pareggio accettato alla quale seguiva una fase ad eliminazione diretta articolata in quarti semi-finali e finale. Al termine della fase a gironi la quinta classificata era eliminata. Il gruppo A comprendeva: I Patrini Malnate, Bologna White Sox CVinta, Staranzano Ducks, Umbria Redskins e BlueFire C. U. S. Brescia. Nel Gruppo B era inseriti, invece: Thunder’s Five Milano, Lampi Milano, Roma AllBlinds, Fiorentina B. X. C. E Thurpos U. I. C. I. Cagliari.

Le “ostilità sportive” avevano inizio Sabato pomeriggio alle 13.30 con i Bologna White Sox CVinta che si imponevano per 1 a 0 sugli Staranzano Ducks e 3 a 0 sui Patrini Malnate. Dopo un impronosticabile avvio i varesini avevano la meglio per 3 a 0 dei BlueFire C. U. S. Brescia i quali a loro volta dovevano cedere il passo ai Bologna White Sox CVinta dopo un 3 a 2 di misura. Proprio i felsinei ex-squadra del Capitano degli Umbria Redskins Claudio Pierini erano il primo avversario nell’esordio degli umbri che cedevano di misura per 1 a 0 ed erano regolati con il medesimo risultato dagli Staranzano Ducks. I Patrini ritornavano a dare segni di ripresa con un 3 a 0 agli Staranzano Ducks e una vittoria per 1 a 0 contro gli Umbria Redskins che davano comunque segnali importanti per il futuro. nelle ultime due partite del girone i BlueFire C. U. S. Brescia si imponevano per 2 a 1 sugli Umbria Redskins e per 1 a 0 sugli Staranzano Ducks.

Al termine della giornata la classifica recitava: Bologna White Sox CVinta 8 a punteggio pieno, I Patrini Malnate 6, BlueFire C. U. S. Brescia 4, Staranzano Ducks 2 e Umbria Redskins 0 punti. La matricola Umbria Redskins era, dunque, esclusa dalla fase successiva.

Alle 9.00 in punto di Domenica mattina prendeva, invece, il via il gruppo B con i Thurpos U. I. C. I. Cagliari che nel loro esordio assoluto erano piegati per 3 a 2 dalla Roma AllBlinds ma si imponevano per 1 a 0 sulla Fiorentina B. X. C. Mostrando un potenziale offensivo di tutto rispetto. I gigliati si riprendevano subito con un 3 a 1 rifilato ai Thunder’s Five Milano che erano superati per 3 a 0 dalla Roma AllBlinds apparsa da subito in forma. Inizio tentennante anche per i Lampi Milano che cedevano per 1 a 0 alla Roma AllBlinds e per 3 a 2 proprio ai Thunder’s Five Milano dopo un mini Derby molto emozionante. La Fiorentina B. X. C. Tornava in diamante impattando per 0 a 0 contro la Roma AllBlinds e cedendo per 1 a 0 ai Lampi Milano che rialzavano la testa. I Thurpos U. I. C. I. Cagliari tornavano a stupire imponendo lo 0 a 0 ai Thunder’s Five Milano, mentre cedevano per 1 a 0 ai Lampi Milano.

La classifica recitava: Roma AllBlinds 7, Lampi Milano 4, Fiorentina b. X. C. 3, Thurpos u. I. C. I. Cagliari 3 e Thunder’s Five Milano 3 punti. L’ordine delle tre squadre a pari merito era determinato dal quoziente punti segnati riprese giocate e a sorpresa erano proprio i Thunder’s Five Milano ad essere esclusi dalla fase successiva.

I quarti di finale si aprivano con il confronto tra Thurpos U. I. C. I. Cagliari e Bologna White Sox CVinta. I felsinei si imponevano per 3 a 2 non senza difficoltà a testimonianza della bontà della  squadra sarda.Molto avvincente il game tra BlueFire C. U. S. Brescia e Lampi Milano. Al vantaggio bresciano rispondevano i meneghini portando la partita al Tie break nel quale Capitan Ghulam e compagni realizzavano due punti fissando sul 3 a 1 il risultato finale dopo una lotta a distanza tra Ghulam e Allegretta a suon di HR intercettati sul filo dei 67m e un tentativo estremo di Dieng di trovare la battuta risolutiva terminato con un “K” dell’esausto senegalese.

La Roma AllBinds, invece, procedeva spedita con una vittoria di misura per 1 a 0 sugli Staranzano Ducks accomodandosi in semi-finale.

La partita più avvincente e clamorosa era, tuttavia, quella tra Fiorentina B. X. C. E I Patrini Malnate. I gigliati andavano avanti 2 a 0 e sembravano avere un piede nel turno successivo anche grazie ai 12 strike consecutivi dei giocatori avversari. I varesini dimostravano ancora una volta la loro forza mentale pervenendo al pareggio e operando il sorpasso nel Tie Break imponendosi per 3 a 2 raggiungendo i capitoli in semi-finale.

Le final four si aprivano con i Bologna White Sox CVinta che si imponevano grazie ad un super Yemane sui BlueFire C. U. S. Brescia, mentre I Patrini Malnate facevano registrare un netto successo per 4 a 0 sulla Roma AllBlinds a dispetto dei recenti serrati incroci sportivi.

La finale opponeva, quindi, I Patrini Malnate e i Bologna White Sox CVinta con da una parte la voglia dei varesini di realizzare la tripletta e il desiderio di Giancarlo Berganti di regalare una gioia ai suoi colori nella sua partita di congedo. I giocatori di Manager Chiesa mostravano una fame di vittoria intatta e si imponevano per 4 a 1 con ancora Casale protagonista autore di due punti battuto splendidamente a Casa da un glaciale Lorenzo Bossetti. Solo Yemane forniva l’unico acuto per i felsinei con un HR che gli permetteva di segnare il punto della bandiera.

I Patrini conquistavano, dunque, dopo Campionato e Coppa Italia anche il Torneo di Fine Stagione Agonistica realizzando una tripletta riuscita già nel 2005, 2006 e 2009 ai Thunder’s Five Milano.

Al termine del torneo ha avuto luogo la cerimonia di premiazione che si è aperta con la consegna alla figlia Manuela e alla vedova di Maurizio Pavarotti da parte del presidente F. I. B. S. Marcon di una targa celebrativa.

Il Presidente A. I. B. X. C. Mazzanti ha poi fatto il punto su tutto quanto fatto in questa stagione sia a livello italiano sia estero.

Lo stesso presidente Marcon, Manuela Pavarotti ed Eva Trevisan hanno poi consegnato i premi di squadra ed individuali.

Gaetano Casale si è aggiudicato: premio come migliore battitore del torneo Maurizio Pavarotti, premio come migliore difensore torneo MaurizioPavarotti,  premio come M V. P. Torneo Maurizio Pavarotti, premio come M. V. P. Coppa Italia, premio come M. V. P. Campionato 2017 e premio come M. V. P. Dei Play offs del Campionato. Ivan Nesossi ha ricevuto il premio come HR king. Valerio Ranieri ha ricevuto il premio come allenatore vincitore dell’All-Star-Game anche se è stato ritirato da Adriano Chiesa. Federico Bassani ha ricevuto il premio come migliore difensore del campionato. Giorgio Napoli ha ricevuto il premio come migliore esordiente del campionato. MBara backe Dieng ha ricevuto il premio come migliore partitore del Campionato.

Barbara Menoni ha ricevuto il premio come migliore battitore donna del Campionato.

Sarwar Ghulam ha ricevuto il premio come migliore fuoricampista e battitore di punti a Casa del Campionato.

I Patrini Malnate hanno ricevuto il premio come vincitori di Campionato, COppa Italia e Torneo di Fine Stagione Agonistica.

A margine è interessante sottolineare l’esordio di Matteo Miglietta tra le fila della Fiorentina B. X. C. Che con i sui 12 anni rappresenta il tesserato più giovane tra gli assistenti di questo sport.

Claudio Pierini ha consegnato una targa a Giancarlo Berganti a testimonianza degli 8 anni passati tra le fila dei Bologna White Sox CVinta.

Per tutto il torneo è stata presente una delegazione proveniente dalla Romania con il Presidente dell’U. I. C. I. Tudor Tupilusi e del presidente sport ciechi Sorin Lampadatu a testimonianza della spinta espansionistica sempre più presente verso l’estero.

Una stagione lunga e intensa che avrà un’ulteriore appendice il prossimo 14 e 15 Ottobre con il torneo Batball Montepellier in Francia con anche la delegazione cubana.

 

http://www.baseballmania.eu/notizie/breakingnewsbaseball/aibcx2017-al-patrini-anche-latto-conclusivo-della-stagione/

 

dy>